Pubblicato il Pubblicato in Camminate (medie), Svizzera

DA TIGNOUSE A ZINAL nella Val d’Anniviers

Alla scoperta della Val d’Anniviers.

Se volete scoprire cosa vi riserva la bella Val d’Anniviers, se desiderate fare un primo grande respiro della Svizzera, un’immersione profonda nei suoi caratteristici paesaggi, allora non potete perdervi questa incredibile camminata.

Due passi nella pittoresca Saint Luc, la salita con la funivia all’osservatorio, il sentiero dei pianeti… E le montagne all’orizzonte, un incredibile panorama che si apre ai vostri occhi.

L’escursione adatta per pianificare, programmare, ma soprattutto sognare le vostre prossime avventure… Benvenuti in Svizzera!

 

INFORMAZIONI TECNICHE

ZONA: Vallese, Val d’Anniviers

LINK MAPPA: OpenStreetMap

PARTENZA: Tignouse

ARRIVO: Zinal

Altitudine partenza: 2180m

Altitudine ARRIVO: 1675m

Altitudine MASSIMA: 2430m

DISLIVELLO IN SALITA: 350m

LUNGHEZZA PERCORSO: 16 km (solo andata, ritorno in bus)

TEMPI DI PERCORRENZA: Andata ore 4 ½; ritorno con bus.

CARTOGRAFIA DI RIFERIMENTO: Kompass 115 val d’Anniviers val d’Herens

CIME PRINCIPALI:
Pigne de la Lè, 3396m
Grand Cornier, 3962m
Dent Blanche 4357m
Pointe Zinal 3789m
Mont Durand, 3713m
Monte Besso, 3668m
Zinalrothorn, 4221m
Oberg Gabelhorn, 4063m
Matterhorn (Cervino). 4476m

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO: Scarponi o scarpe da trekking

PERIODO RACCOMANDATO: Da inizio luglio a fine settembre

 

Link galleria immagini

Descrizione percorso

Panoramica camminata in quota senza troppa salita, che lascia un’ampia visuale sulla val d’Anniviers: dal fondovalle ai fitti boschi pieni di animali, dai pascoli d’alta montagna ai magnifici ghiacciai e alle erte vette, delle quali cinque si slanciano sopra i 4000m; per non parlare del Cervino, la cui inconfondibile piramide, si vede spuntare dietro il crinale a sud della valle.

Si lascia l’auto a Saint Luc, tipico paese svizzero curatissimo ed accogliente, posizionato a metà costa con un’altitudine di 1655m, sul versante orografico destro della vallata. Da qui si prende la navetta-funicolare che porta a Tignousa e all’osservatorio astronomico, ma se avete tempo vi consigliamo di fare prima un giro per il paese, non ve ne pentirete! In piena mentalità svizzera noterete che le case ed i relativi giardini a Saint Luc sono impeccabili e girando è possibile osservare quelle che una volta erano le tipiche abitazioni del vallese, qui perfettamente mantenute. Nel forno a legna pubblico è ancora possibile cucinare il proprio pane.

Una volta arrivati a Tignousa con la funicolare, seguiamo le indicazioni per l’hotel Weisshorn e, lasciato l’osservatorio astronomico sulla sinistra, proseguiamo su una comoda stradina, superiamo un frizzante torrente e ci avviciniamo al colle sopra il quale si trova l’hotel Weisshorn, in cui si può soggiornare lontano da qualsiasi disturbo.

Incrociamo il sentiero dei pianeti, così chiamato per la raffigurazione del sistema solare incredibilmente rispettosa delle proporzioni: un educativo e simpatico percorso lungo 6 km adatto per le famiglie e ragazzini.

Per la salita all’hotel Weisshorn è possibile scegliere tra stradina o sentiero, noi optiamo per la strada che con lieve pendenza e moderata fatica ci porta al solitario hotel. Superatolo, il percorso si fa più stretto e, girato un costone, ecco che i panorami cominciano ad allargarsi regalandoci ottimi scorci prontamente immortalati dalle nostre macchine fotografiche.

Tra sali e scendi raggiungiamo il punto più alto del percorso, a 2430m, per poi procedere su un sentiero in piano o leggera discesa. La vista è sempre magnifica e la bella giornata ci permette praticamente di “spiare” quasi tutta la vallata. Il nostro incedere rallenta parecchio per le innumerevoli foto che scattiamo, ma d’altronde non è possibile resistere a questi scenari!

 

Superato, sempre restando in quota, un crinale dietro l’altro, il fondovalle con i suoi ghiacciai si avvicina ed in breve il pascolo comincia a punteggiarsi di giovani alberi, pionieri delle alte quote.

Si vede ormai vicino Zinal, ultimo paesetto montano della val d’Anniviers, tuttavia il sentiero sembra non avere alcuna intenzione di scendere. A quota 2173 m lasciamo la traccia che sale per la Roc de la Vache e ripieghiamo a destra, dove, con una ripida picchiata raggiungiamo il paese. Da qui, rilassati ed estremamente soddisfatti, prendiamo il bus che ci riporta a Saint Luc.

Ricordiamo prima di partire per l’escursione di informarsi sugli orari degli autobus: è anche possibile fare il biglietto al momento. Dal seguente link potete vedere gli orari di linea, dovrete prima prendere un bus per Vissoie e dopo da li cambiare linea per Saint Luc [link orari].

DA TIGNOUSE A ZINAL nella Val d’Anniviers ultima modifica: 2016-02-21T20:20:07+00:00 da Amos e Elison

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *