Pubblicato il Pubblicato in Curiosità di montagna, Gastronomia

COSTRUIAMO IL NOSTRO FUTURO – III parte

Genuinità.

I prodotti di montagna non solo hanno valore in quanto caratteristici e rappresentativi di un determinato territorio, ma sono solitamente sinonimo di produzioni genuine, senza aggiunte di prodotti chimici o additivi alimentari. Sono prodotti in cui la tecnologia moderna si unisce alla tradizione e alla salubrità delle materie prime.

Basti pensare alla differenza tra il latte prodotto da mucche libere al pascolo e quello prodotto nelle grandi stalle, in cui gli animali si cibano unicamente di mangimi spesso ogm ed insilato, senza peraltro mai vedere il cielo aperto. Molto cambierà nei formaggi prodotti a partire da questi due diversi tipi di latte.

Un recente studio dell’Università di Pavia e dell’Università Statale di Milano ha scientificamente dimostrato come il latte di pascolo di montagna differisca notevolmente nella sua composizione da quello di pianura. Sostanze antiossidanti e salutari sono presenti in quantità molto più elevate nel latte di pascolo, contenendo addirittura molecole anticolesterolo (seguirà un approfondimento specifico in un altro articolo).

È l’amore stesso per l’ambiente e la natura che contraddistingue i produttori montani ad influenzare le loro scelte verso tecniche di produzione e allevamento salutari.

Trattandosi inoltre di produzioni di nicchia con costi generalmente più elevati, i principi di genuinità e salubrità o l’eventuale certificazione biologica danno un valore aggiunto incontestabile a quei prodotti che altrimenti sarebbero fuori mercato.

Anche l’Unione Europea ha voluto mettere in risalto l’eccellenza delle qualità organolettiche dei prodotti di montagna, introducendo con il regolamento definito come “Pacchetto Qualità” la possibilità di utilizzare una dicitura specifica per i prodotti di montagna.

Acquistando prodotti tipici e genuini, informandoci su quello che stiamo mangiando e come viene prodotto, diamo il giusto stimolo per un commercio di montagna che aumenterà il nostro benessere e impedirà l’abbandono di tutte quelle attività montane che mantengono e tengono in buono stato il territorio delle nostre Alpi e Prealpi.

COSTRUIAMO IL NOSTRO FUTURO – III parte ultima modifica: 2017-03-13T19:22:02+00:00 da Amos e Elison

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *